L'arcivescovo Morrone ha comunicato alcune nuove nomine

Interessate alcune comunità parrocchiali e diversi uffici di Curia. L'annuncio nei giorni scorsi.

Domenica scorsa, in Cattedrale, l’arcivescovo Fortunato Morrone ha annunciato alcune nuove nomine, le riportiamo di seguito. Monsignor Giovanni Polimeni, don Umberto Lauro, don Leone Stelitano e don Pietro Sergi entrano a far parte del Capitolo Metropolitano. Don Sergi è anche sottosegretario della Conferenza episcopale calabra e lascia la parrocchia San Giovanni Battista in Archi. Il nuovo canonico penitenziere della Cattedrale è monsignor Antonino Iachino, che sarà affiancato da altri confessori: padre Paolo Andreoletti, don Umberto Lauro, don Domenico Labella, don Domenico De Biasi e don Ernesto Malvi. Monsignor Iachino subentra a monsignor Santo Donato, per il quale l’arcivescovo ha speso parole di elogio e ringraziamento.

Rispetto alle comunità parrocchiali ci sono alcune novità: monsignor Giacomo D’Anna è il nuovo parroco dell’Itria. Nella parrocchia di San Paolo gli subentrerà don Simone Gatto, finora parroco di Salice; don Antonio Giuseppe Ielo sarà amministratore della parrocchia di Archi San Giovanni.

Cambi previsti anche per l’Ufficio economato della diocesi. «L’amministrazione della Curia, ha spiegato Morrone, è così pensata: in sinergia con il moderatore di Curia, monsignor Angelo Casile, Francesco Scordo sarà l’economo diocesano. Accanto a lui ci sarà il diacono Francesco Ielo, collaboratore per i rapporti bancari e il diacono Michele Viola, collaboratore per le questioni giuridiche». L’arcivescovo ha ringraziato l’arcivescovo emerito Morosini e l’economo uscente, don Paolo Ielo, per il prezioso lavoro svolto per quanto concerne l’amministrazione della diocesi.

L’Ufficio diocesano educazione, scuola e Università sarà guidato dal diacono Paolo Benoci, che sarà anche direttore del servizio diocesano Irc. La professoressa Marisa Delfino sarà responsabile del servizio di Pastorale scolastica. Orsola Foti è la nuova direttrice della Biblioteca intitolata a don Domenico Farias. Lucia Lojacono è stata confermata direttrice del Museo diocesano “Monsignor Aurelio Sorrentino”.

Avvicendamenti anche per gli assistenti diocesani di Azione Cattolica. Don Tonino Sgrò è il nuovo assistente unitario dell’Ac della diocesi di Reggio Calabria - Bova. L’assistente del Meic è don Nino Pangallo, l’assistente Fuci è don Davide Tauro, l’assistente del Settore giovani e del Msac è don Antonio Ielo.

L’arcivescovo, infine, ha rinnovato il Centro diocesano per il diaconato permanente, che adesso è così composto: don Pasqualino Catanese è il direttore della formazione propedeutica; don Antonino Pangallo è il direttore della formazione permanente; don Angelo Battaglia è il tutore dei candidati; il diacono Biagio Giumbo è segretario; don Antonio Cannizzaro e don Mimmo Cartella sono rappresentanti del Consiglio presbiterale; padre Domenico Seminara è rappresentate Cism; i diaconi Aldo Callegari, Paolo Benoci, Domenico Maio, Vincenzo Petrolino sono i rappresentanti della fraternità diaconale.

Infine l’arcivescovo Morrone ha comunicato che don Pasqualino Catanese è stato nominato cappellano di Sua Santità ed ha dunque diritto al titolo di monsignore.

Alle nomine annunciate in Cattedrale, si aggiungono altre comunicate successivamente, ma decretate dall’arcivescovo con decorrenza 1 aprile: rispetto all’Archivio storico diocesano, Maria Pia Mazzitelli, è stata confermata direttrice; don Giuseppe Repaci, e don Giovanni Imbalzano sono i due vice direttori. Don Eduardo Armando Turoni è il nuovo vice direttore dell’Ufficio Beni culturali; mentre don Blaise Maurice Mbarushingabire è il Prefetto agli Studi del Seminario arcivescovile “Pio XI”.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2022


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.