La Chiesa reggina ricorda il vescovo Giovanni Ferro

Nel 30esimo anniversario del pio transito del venerabile Servo di Dio ci sarà una Santa Messa in Cattedrale

La Chiesa reggina - bovese ricorda con riconoscente memoria ed amore il vescovo Giovanni Ferro. Guida dei giovani, padre degli orfani, povero ed amico dei poveri, fra i più poveri. Lo farà con una santa messa presieduta dall'arcivescovo Fortunato Morrone il prossimo mercoledì 11 maggio in Cattedrale.

Quest'anno ricorre il 30 esimo anniversario del pio transito dell'amato vescovo piemontese, Giovanni Ferro, il quale per ben 27 anni (dal 1950 al 1977) è stato pastore della Chiesa reggina. Un lungo episcopato, durante il quale, l'indimenticato presule attraversò le strade segnate dal dolore e dalla sofferenza, fisica e spirituale.

«Pastore insonne di indomita fortezza, soprattutto nelle ore più difficili e martoriate della storia della città di Reggio, durante le quali la sua figura di pastore si distinse come segno di riconciliazione e di pace, nella verità e nella giustizia». Questo il ricordo del vescovo Giovanni Ferro dell'attuale vicario generale della arcidiocesi reggina, monsignor Pasqualino Catanese nell’annunciare l’appuntamento di mercoledì in Cattedrale a Reggio Calabria.

Alle 18.30, l'arcivescovo metropolita di Reggio Calabria - Bova, monsignor Fortunato Morrone presiederà una concelebrazione eucaristica, con il clero e i religiosi, in memoria del Venerabile Servo di Dio, già vescovo di Reggio monsignor Giovanni Ferro.  

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2022


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.