Solidarietà dei vescovi calabresi al procuratore Gratteri

Nei giorni scorsi è emerso il tentativo di pianificare un attentato al magistrato calabrese da parte della mafia

Domenica 8 maggio è stata diffusa una nota della Conferenza episcopale calabra: i vescovi calabresi hanno espresso la loro solidarietà al procuratore Gratteri in seguito alla notizia della pianificazione di un attentato nei suoi confronti da parte della mafia. Di seguito riportiamo il testo integrale del comunicato stampa diffuso dalla Conferenza episcopale calabra.

La notizia della pianificazione di un possibile attentato a danno del Procuratore Nicola Gratteri e della sua famiglia ha suscitato preoccupazione e sdegno tra i vescovi della Conferenza Episcopale Calabra.

La longa manus della ‘ndrangheta serpeggia con atteggiamenti violenti ed intimidatori che tutta la Chiesa di Calabria condanna con severa fermezza. I Vescovi esprimono sentimenti di affetto e solidarietà nei confronti del magistrato calabrese, manifestando assoluta vicinanza al Dottor Gratteri, uomo di deciso rigore umano e perentorio impegno nella lotta alla criminalità organizzata, certi che il vile intento non scalfirà la sua dedizione e il comune impegno a favore della legalità in terra di Calabria.

In occasione di questa gravissima notizia i Vescovi ribadiscono l’assoluta incompatibilità tra Vangelo e “ndrangheta”, stigmatizzano la mentalità mafiosa mentre sollecitano, ancora una volta, gli uomini e le donne calabresi a un deciso cambio di rotta di tutta la società calabrese per salvaguardare il genuino futuro umano e culturale delle nuove generazioni.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2022


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.