Seminario, il vescovo di Morondova all’incontro del Club Serra

L'iniziativa si inserisce tra quelle programmate dal club di Reggio Calabria e dedicato alle vocazioni

Il secondo incontro programma in Seminario del Club Serra reggino si è svolto lo scorso martedì. L'incontro che prevedeva la Santa Messa e la cena con i seminaristi e i loro formatori, si è arricchito di una inaspettata, ma allo stesso tempo gradita sorpresa. La presenza del vescovo della diocesi di Morondava, in Madagascar, monsignor Marie Fabier. È un legame particolare quello che unisce monsignor Fabier alla città di Reggio Calabria. Il presule, infatti, è stato ordinato sacerdote da monsignor Antonino Scopelliti, vescovo emerito di Ambatondrazaka in Madagascar e nativo di Gallico.

Monsignor Fabier è venuto a Reggio in visita ai suoi seminaristi che si stanno formando proprio nel nostro seminario e due di loro, Francesco d'Assisi Ratsimbazafy e Onjaniaina Ferdinando Razafimamonjy, assieme ad altri tre seminaristi reggini, giorno 4 dicembre nella Basilica Cattedrale di Reggio, saranno consacrati Diaconi da monsignor Fortunato Morrone, arcivescovo di Reggio Calabria-Bova.

Durante la cena, seguita alla Cerimonia Eucaristica presieduta da monsignor Marie Fabien, il presidente del Club Serra di Reggio Calabria Oreste Arconte ha presentato la dotteressa Domenica Romeo, in Cianci, la professoressa Caterina Araniti, la dottoressa Katy Pensabene e i coniugi avvocato Santo Delfino e Mariangela Marcianò che da quest'anno sono entrati a far parte della famiglia serrana condividendone le finalità e gli scopi ed ha salutato con grande affetto il ritorno della prof.ssa Gabriella Gangemi, socia fondatrice.

Don Nino Pangallo, il Rettore, con una preghiera e la benedizione ha congedato i convenuti che si sono dati appuntamento al seminario, loro sede naturale, il 7 dicembre prossimo per l'incontro di formazione. 

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2022


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.