Vogliamo essere felici? Camminiamo tutti incontro a Gesù

Più di 2mila bambini al pellegrinaggio mariano diocesano dei bambini e dei ragazzi
Pellegrinaggio mariano dei bambini e dei ragazzi della arcidiocesi di reggio calabria bovaLa Cattedrale di Reggio Calabria diventa improvvisamente piccolissima. 2300 bambini, provenienti da tutte le Parrocchie della Diocesi, hanno assiepato la Basilica Cattedrale per il consueto pellegrinaggio mariano dei bambini e dei ragazzi, organizzato dall'Ufficio Catechistico Diocesano.
La liturgia si è svolta in diversi momenti, alcuni dei quali hanno previsto lo scambio di segni tra diverse Parrocchie, il tutto intervallato da canti e preghiere.


Mons. Morosini, durante il suo intervento ha sottolineato come “noi nelle Parrocchie abbiamo iniziato l'anno pastorale, abbiamo iniziato il catechismo, adesso dobbiamo camminare tutti incontro a Gesù”.
Padre Giuseppe ha ricordato come “la Madonna dopo l'Annunciazione dell'Arcangelo Gabriele ha camminato e ha portato Gesù a Santa Elisabetta e a San Giovanni”. Questo “moto”, questo cammino diventa un itinerario simbolico per ogni credente. “Anche noi -ha continuato padre Giuseppe- dobbiamo portare con noi il Signore che incontriamo e deve crescere in noi la convinzione che quando incontriamo i nostri fratelli noi incontriamo Gesù”.
Così l'Arcivescovo ha invitato tutti i bambini “a camminare incontro a Gesù nelle vostre Parrocchie: anche quando ci divertiamo andiamo incontro a Gesù”. Essere cristiani, infatti, non vuol dire essere tristi, ma essere bambini e bambine della gioia.
A conclusione del suo intervento Mons. Morosini ha raccontato un episodio della vita di San Domenico Savio, proprio per sottolineare come la dimensione della gioia sia a fondamento della vita cristiana, anche dei bambini. “Domenico Savio era uno dei tanti ragazzi che stava nell'Oratorio con San Giovanni Bosco. Ad un tratto, mentre Domenico giocava a pallone, don Bosco gli rivolse questa domanda “E se tu morissi in questo momento cosa faresti?”; Domenico rispose: “continuerei a giocare”. Così – ha concluso padre Giuseppe – quando la nostra vita cammina verso il bene quello che noi facciamo ci condurrà sempre al bene.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.