Il nuovo umanesimo predicato dalla prospettiva del Figlio

Il teologo Giuseppe LorizioIl convegno di sabato 10 conclude l'itinerario diocesano di preparazione al Convegno di Firenze
Consulta il programma

Il quinto Convegno Nazionale è ormai alle porte: fervono gli ultimi preparativi e le diocesi italiane si apprestano a concludere tutti i percorsi di avvicinamento a “Firenze 2015”, momento di verifica per tutta la Chiesa Italiana sul percorso decennale iniziato nel 2010 e sintetizzato nel documento “Educare alla Vita Buona del Vangelo”. I delegati diocesani provenienti da tutte le diocesi del Belpaese, si incontreranno nel capoluogo toscano dal 9 al 13 novembre e saranno guidati dal tema: “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”.


La Diocesi di Reggio Calabria – Bova conclude i momenti formativi in vista di Firenze 2015 con il convegno che si svolgerà sabato 10 ottobre alle 17.00 presso l'auditorium “Luigi Orione” a Reggio Calabria dal titolo: “Il nuovo umanesimo predicato dalla prospettiva del Figlio”.
I lavori saranno introdotti dal Prof. Attilio Gorassini, direttore del dipartimento di Giurisprudenza ed Economia dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria e coordinatore della commissione diocesana giustizia e pace, che ha curato gli aspetti organizzativi del Convegno. Presiederà e concluderà S.E. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, Arcivescovo di Reggio Calabria – Bova.
Il primo intervento sarà affidato al Prof. Giuseppe Lorizio, della Pontificia Università Lateranense, che sarà anche uno dei relatori principali del Convegno di Firenze. Lorizio, terrà una relazione dal tema: “Identità e relazione filiale: Gesù di Nazareth e noi”.
Il secondo intervento vedrà protagonista il prof. Andrea Renda, della Università Cattolica di Milano. Avrà il compito di introdurre i convegnisti al tema: “Filiazione e diritto, tra personalismo e reificazione”.
Infine lo Psicologo Gianni Trudu, affronterà la tematica: “La relazione figlio/padre fra dinamiche di crescita e consapevolezza”.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.