Salvezza e Misericordia, la dimensione della Festa vissuta nell'ottica della Fede

La Festa di Saline JonicheI festeggiamenti patronali della Parrocchia di Saline Joniche arricchiti dal dono di una preziosa tela realizzata da Nella Coniglio
F.E.S.T.A., quest’anno più che mai, diventa l’acronimo di “Felice Esperienza Stare Tutti Assieme”. Domenica 12, la tradizionale discesa della statua del SS. Salvatore ha fatto da starter per i festeggiamenti patronali e, durante la stessa celebrazione, la comunità ha vissuto un altro momento di grande intensità emotiva: la professoressa Nella Coniglio ha donato alla parrocchia del proprio paese un’altra sua opera d’arte: “l’Assunzione di Maria al cielo”.
Un dipinto (olio su tela delle dimensioni di 3x2,15m) che va ad arricchire la cappella e tutta la comunità salinese - come sottolineava il Parroco, Don Paolo Ielo, al momento della scopertura del dipinto- il quadro, si va ad aggiungere alla rappresentazione “dell’Ascensione” ed a quella della “Risurrezione” realizzati sempre dalla professoressa Coniglio.


Ma torniamo al titolo che la Commissione liturgica, presieduta dal Parroco, ha scelto per i festeggiamenti di quest’anno: …e cominciarono a far festa…
Titolo che si incastona perfettamente, e che fa da fil Rouge, con il lavoro svolto dalla comunità nell’anno pastorale, forti del monito del parroco che, costantemente ci invita ad essere Cristiani “della e nella gioia”.
Il lunedì della “FESTINSIEME” è stato animato da ragazzi, genitori-catechisti, educatori scout ed ACR che, a conclusione delle attività educative dell’anno pastorale, hanno riflettuto ed inscenato un gioco sulla parabola del Padre misericordioso, meglio nota come parabola del Figliol prodigo.
Poi, la stessa parabola, è stata oggetto di riflessione in Chiesa durante l’omelia: Misericordia è ritorno al Padre.
Le parabole della misericordia, danno quel valore aggiunto alle celebrazioni che, già di suo, profumano di festa. Quindi la parabola della pecorella smarrita ci dice che Misericordia è gioia; il fico sterile che Misericordia è pazienza; con Zaccheo Misericordia è incontro; per l’adultera Misericordia è perdono ed infine Misericordia è dono e festa!!
Tra i festeggiamenti civili, ampio spazio è stato lasciato a realtà del luogo: giovedì la scuola di ballo ENERGY DANCE; venerdì il saggio dei ragazzi della scuola Media “San Pio da Pietralcina” di Saline che accompagnerà la sagra della mortadella; sabato un gruppo musicale “IN TOUR VIAGGIO IN MUSICA”, farà da spartiacque al ritorno di un altro gruppo salinese : gli ELIAKOS.
I colori della musica saranno quelli della Banda di Mosorrofa; i colori del cielo e delle strade, quelli della Ditta Schiavone.
Un grazie a Don Paolo, per l’impegno profuso e per l’insegnamento che ci porta a essere, nella diversità dei talenti, una grande e sola famiglia.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.