San Francesco da Paola, attualità e portata di un messaggio d'amore

San Francesco di PaolaMartedì 19 un convegno e la prima assoluta del nuovo oratorio di don Massimo Laficara dedicati al Santo Eremita
Il prossimo 19 aprile sarà un giorno particolarmente significativo per la Chiesa di Reggio: la comunità diocesana, infatti, farà memoria della figura di San Francesco di Paola attraverso due eventi di carattere culturale.
Il primo evento è il convegno “Imago Francisci, origine e diffusione di un culto planetario”. Si svolgerà alle 18.00 presso la Sala Mons. Ferro della Curia Arcivescovile. Dopo l'intervento di S.E. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, Arcivescovo di Reggio Calabria – Bova, ci sarà la relazione di padre Rocco Benvenuto, religioso appartenente all'ordine dei minimi fondato da San Francesco. Padre Rocco è uno storico, deputato di Storia Patria, tra i maggiori esperti del Santo Paolano.


Partendo dall'attuale presenza della devozione di S. Francesco di Paola che ha ormai assunto dimensioni mondiali, il relatore farà luce su quali sono stati i principali vettori che hanno consentito alla figura dell'Eremita calabrese di essere conosciuta e venerata in tutto il mondo cattolico.
A motivo della vastità del materiale esistente che, tra l'altro, abbraccia anche l'ambito liturgico, librario e omiletico, l'attenzione sarà concentrata soprattutto sugli inizi e sullo sviluppo dell'iconografia del Santo, evidenziando, in particolare, come i Minimi veicolarono la figura del loro fondatore e come nel tempo si sono andati fissati alcuni attributi che oggi permettono di identificare subito il Santo di Paola, di cui quest'anno ricorre il VI centenario della nascita.
Il secondo evento si svolgerà alle 19.30. Dopo la Conclusione del Convegno, nella Basilica Cattedrale di Reggio Calabria, si terrà la prima assoluta di “Lui vive in me”, Oratorio Sacro per voce recitante, soli, coro e orchestra, ideato, scritto e diretto da Don Massimo Laficara.
L'oratorio è centrato sulla figura del santo paolano, letto da una “voce” particolare...quella della penitenza. Il personaggio della penitenza farà da filo conduttore per tutta l'opera, racconterà diversi quadri della vita di Francesco e accompagnerà, come una madre di misericordia, tutte le vicende del Santo, dalla conversione all'istituzione della Congregazione dei Minimi. L'esecuzione sarà curata dalla Corale “San Filippo Neri”, composta da 60 cantori e da un'orchestra di 20 strumenti.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.