Reggio ricorda Susanna Rufi, la giovane morta al ritorno dalla GMG

La giovane romana morta dopo la GMGSi è spenta dopo aver contratto la meningite. Sarà celebrata una messa giovedì 4 alle ore 17 a Lazzaro
La notizia della morte di Susanna Rufi ha di certo segnato il rientro delle migliaia di giovani italiani dalla Polonia: “La morte di una coetanea, anche lei pellegrina alla Gmg, è stata vissuta con profonda partecipazione – racconta don Mimmo Cartella, responsabile della pastorale giovanile e organizzatore della spedizione reggina a Cracovia –. I ragazzi della Diocesi di Reggio Calabria – Bova si sono mostrati subito molto partecipi a questo lutto, come se fossa morta una loro amica: al Campus Misericordiae, dove sono state celebrate la Veglia e la Messa presiedute da Papa Francesco, si era creato un clima di solidarietà tra tutti i presenti e questo ha fatto sentire i ragazzi molto vicini a Susanna e li ha spinti a pregare per lei”.


Proprio per questo è stato deciso di celebrare una Messa di suffragio per la ragazza romana che si terrà giovedì 4 agosto alle 17 nella chiesa di Santa Maria delle Grazie a Lazzaro. Parteciperanno tutti i ragazzi che hanno vissuto l'esperienza della Giornata Mondiale della Gioventù, ed anche i giovani dei gruppi ecclesiali e delle parrocchie che hanno seguito da casa gli eventi svoltisi a Cracovia.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.