Mons Morosini: “la famiglie si preoccupino di trasmettere la fede”

Pellegrinaggio della FamigliaVenerdì 27 maggio il XXV pellegrinaggio delle famiglie al Santuario della Madonna della Consolazione
Il ventisette Maggio si è svolto il 25° Pellegrinaggio delle famiglie alla Madonna della Consolazione”con Maria custode della misericordia, nella letizia dell’Amore”. Un appuntamento atteso dalle famiglie che partendo dalla Cappella del Policlinico in processione, si sono ritrovate unite in preghiera, fino a raggiungere la Basilica dell’Eremo portando, insieme alle candele che illuminano il cammino, le difficoltà e i desideri del proprio cuore. Il pellegrinaggio è stato organizzato dall’Ufficio Diocesano Famiglia che ha saputo coinvolgere, nell’animazione del Santo Rosario, varie realtà presenti nella nostra Diocesi: Consultorio, Comunità la Sorgente, MEIC, AC,Istituto Santa Famiglia.


La processione è stata accolta all’arrivo all’Eremo dall’Arcivescovo S.E. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini,che aspettava sulla scalinata, come il buon Pastore, il suo gregge. Entrando nella Basilica grande è stata l’emozione nell’alzare gli occhi verso la nostra Madonna della Consolazione sempre presente nel cuore delle famiglie reggine.
Accompagnata dal canto” Misericordes Sicut Pater”, in una Chiesa piena di fedeli, è iniziata la Liturgia Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo S.E. Giuseppe Fiorini Morosini che, partendo dal brano del Vangelo di Marco, ha posto l’attenzione sul comportamento di Gesù che recandosi in Gerusalemme, cercava dei frutti, che non poteva trovare perché fuori stagione, in un albero di fichi e non trovandone lo maledì. Proseguendo,poi, verso il tempio cacciò tutti i mercanti e distrusse tutto ciò che non era per il Signore. L’omelia pone ciascuno di noi di fronte alla richiesta di Gesù dei frutti della nostra vita,frutti per i quali noi non sappiamo quale sarà la stagione buona, ma che dobbiamo, come cristiani, essere sempre pronti ad offrire non conoscendo il momento in cui il Signore ritornerà. Sua Eccellenza si è detta consapevole delle difficoltà in cui versano le famiglie oggi,spesso poco aiutate dalle istituzioni,dalle scelte fatte in Parlamento. Concludendo l’omelia, ha esortato i presenti a testimoniare la bellezza e la forza della famiglia, voluta e benedetta da Dio,ricordando che la storia dell’Umanità nasce da una mangiatoia che ha accolto il figlio di Dio, intorno alla quale c’erano un padre ed una madre. Ha ringraziato, inoltre, tutti coloro che si impegnano a difesa e sostegno della famiglia.
Poi la celebrazione è proseguita animata dai canti del Coro di S. Francesco. Alla fine della Celebrazione, il Direttore dell’Ufficio Diocesano Famiglia,il Diacono Biagio Giumbo, ha ringraziato S.E. l’Arcivescovo, per il sostegno che ha dimostrato in questi anni, e tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del 25° Pellegrinaggio.
A conclusione di questo momento pieno di spiritualità e di emozione, tutti i presenti si sono ritrovati nella sala adiacente la Basilica per condividere, in pieno stile famiglia,un momento di convivialità.

Luciana e Piergiuseppe Marcelli

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.