Il Museo Sorrentino cresce. In arrivo l’oreficeria della Provvidenza

Suppellettile della Fondazione La ProvvidenzaIl Museo diocesano di Reggio Calabria nel 2019 aderisce alle Giornate nazionali coinvolgendo nello ‘scambio’ la Fondazione “La Provvidenza Onlus”
In occasione della VII edizione delle Giornate nazionali dei musei ecclesiastici promosse da Amei (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) l’8 e il 9 giugno i musei ecclesiastici italiani sosterranno eventi e aperture straordinarie ispirandosi allo slogan “Se scambio cambio”. I musei ecclesiastici intendono aprire le proprie porte a chi non li conosce o a chi, in base ad un assurdo pregiudizio, li confonde con sacrestie o aule di catechesi o di teologia; essi, uscendo dai propri spazi consueti per dialogare con altre realtà, sperimentano così nuove forme di interazione.


Il Museo diocesano di Reggio Calabria nel 2019 aderisce alle Giornate nazionali coinvolgendo nello ‘scambio’ la Fondazione “La Provvidenza Onlus”: sabato 8 giugno alle ore 11 nei locali del Museo sarà inaugurata l’esposizione di cinque preziose suppellettili ecclesiastiche in argento databili tra XVIII e XX secolo affidate in comodato gratuito dalla Fondazione al Museo, previa sottoscrizione di apposita Convenzione tra le parti. Sarà occasione per illustrare la storia de “La Provvidenza” e il suo prezioso inserimento nel tessuto sociale cittadino con molteplici attività assistenziali e, al tempo stesso, per valorizzarne il patrimonio storico–artistico, favorendone una fruizione allargata e condivisa attraverso l’esposizione permanente negli spazi museali. Le opere sono due ostensori, uno settecentesco di argentiere messinese e l’altro napoletano databile tra 1839 e 1872; un cuore votivo ottocentesco in argento con iscrizione; un calice e una pisside del 1933, entrambi opera dell’argentiere napoletano Catello.
Si deve alla sensibilità della professoressa Sara Bottari la proposta al Consiglio di Amministrazione della Fondazione, che la stessa presiede dal 2013, di affidare al Museo diocesano il prezioso nucleo di oreficerie sacre che, regolarmente catalogate dal Mibac, sono state con cura custodite per anni pressa la sede dell’Ente.
La professoressa Bottari rileva come la Fondazione la Provvidenza sia «figlia di una lunga storia di cui traccerà le linee, il prossimo 8 giugno, il primo presidente dottore Giuseppe Tortorella, profondo conoscitore di una splendida realtà che ha ospitato nelle due residenze di sua proprietà, in via Aschenez (attuale sede dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri”) e in via Trabocchetto, centinaia di bambine e di bambini in condizioni di bisogno che ivi hanno trovato cure, affetto, assistenza da parte delle suore e degli operatori che si sono avvicendati nel tempo».
Attualmente i centri della Fondazione La Provvidenza assistono numerose famiglie in difficoltà e ospitano 65 minori, cui giornalmente operatori qualificati riservano un’accurata offerta formativa.
L’evento «Le oreficerie sacre della Fondazione La Provvidenza al Museo diocesano di Reggio Calabria» si inserisce tra le manifestazioni in programma nella settimana dal 3 al 9 giugno che l’Ufficio nazionale per i beni ecclesiastici e l’edilizia di culto della Cei dedica al tema “Aperti al MAB” con l’obiettivo di rilanciare il ruolo svolto da Museo, Archivio e Biblioteca diocesani sul territorio e nei confronti della comunità di riferimento, una settimana nazionale per consentire agli istituti culturali diocesani di mostrarsi al pubblico e farsi conoscere.
Nell’ambito delle Giornate nazionali domenica 9 giugno delle ore 10 alle13 e dalle 17 alle 20 il Museo diocesano effettuerà un’apertura straordinaria ad ingresso gratuito, chiedendo in cambio ai propri visitatori l’offerta di beni alimentari non deperibili da donare alle persone indigenti assistite dalla Caritas diocesana. L’iniziativa del Diocesano intende, in tal modo, sottolineare come tra i compiti di un museo vi sia quello di cogliere e soddisfare i bisogni non solo culturali, ma anche sociali della propria comunità, favorendo, attraverso l’Arte e la proposta del Bello, la costruzione di una società coesa, responsabile e solidale.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.