Dio e i numeri incapaci: tra matematica e vita ecclesiale

Dio e i numeri incapaci, il volume di don Domenico ConcolinoGiovedì 25 sarà presentato il volume di don Domenico Concolino
Giovedì 25 giugno alle ore 17:30 il dipartimento di giurisprudenza dell'Università di Reggio Calabria ospiterà la presentazione dell'ultimo libro di don Domenico Concolino, filosofo e teologo, cappellano dell'Università "Magna Grecia" di Catanzaro e presbitero della diocesi Catanzaro-Squillace, "Dio e i numeri incapaci. Sulla relazione tra matematica e vita ecclesiale", edito da Rubbettino e già vincitore di numerosi premi e riconoscimenti.

Il lavoro si propone di superare l'apparente dissidio tra pensiero logico matematico e fede vissuta, collocando i risultati all'interno dell'orizzonte del credente cristiano, salvaguardando l'esperienza della fede da ogni sforzo di catalogazione e quantificazione. Di fronte alla traboccante ed inaspettata azione di Dio in favore del mondo, i numeri non possono che definirsi incapaci.
È stata una scelta dell'autore quella di presentare il libro in un luogo aperto al dialogo e al confronto, quale, appunto, l'università. A discutere con lui il rettore dell'Università "Mediterranea", prof. Pasquale Catanoso, il professore Attilio Gorassini, ordinario di diritto privato e direttore del dipartimento di giurisprudenza, e Massimiliano Ferrara, professore associato di matematica per l'economia e prorettore.
Il volume contiene la prefazione di Vincent Dollmann, vescovo ausiliare di Strasburgo, e di Jacques Dupont, procuratore generale dell'ordine certosino, che del libro scrive "il libro di don Domenico mi ha interessato perché si discute della compatibilità di ricorrere a strumenti matematici in ambito ecclesiale al fine di cercare i mezzi migliori per comunicare al mondo di oggi la Buona Novella. In modo concreto si moltiplicano le indagini, le raccolte di dati numerici di ogni tipo, per perfezionare l'analisi della situazione attuale in vista di prendere i provvedimenti adeguati. Eppure è ferma in me la convinzione che, a volte, mediante le statistiche, abbiamo soprattutto bisogno di contarci per rassicurarci, e dimentichiamo il messaggio di alcune pagine fondamentali della Sacra Scrittura. [...] La generosità di Dio è al di là di ogni calcolo. Quando si ama, si è incapaci di calcolare. Se Dio non sa contare è perché ognuno di noi è unico ai suoi occhi ".
Guarda il programma

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.