Referendum, informarsi per scegliere con responsabilità

Referendum TrivelleLe dichiarazioni di Mons. Morosini alla vigilia del voto
In prossimità del Referendum abrogativo del 17 aprile che mira a revocare l’emendamento relativo al prolungamento delle concessioni per l’estrazione di gas e petrolio entro le 12 miglia dalla costa, Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, Arcivescovo di Reggio Calabria – Bova, ha inteso esprimere alcune considerazioni.
L’Arcivescovo non intende condizionare nessuno, soprattutto dopo la svolta “politica” delle ultime settimane, che ha attribuito al Referendum un valore elettorale, quasi offuscandone le ragioni e le motivazioni che stanno alla base della scelta che gli italiani saranno chiamati a compiere.


“Domenica 17 saremo chiamati alle urne per una decisione seria, afferma l’arcivescovo, che deve considerare almeno tre questioni inerenti l’estrazione di gas e petrolio: il rispetto della natura, i risvolti occupazionali ed economici”. Questi aspetti sembrano essere i tre confini entro i quali si sta muovendo il dibattito sul referendum.
Mons. Morosini esorta tutti ad agire con coscienza, “ad informarsi sulle questioni che sono motivo di referendum, per poter scegliere con scienza e responsabilità”.

Copyright © Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova 2019


Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al solo fine di migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per leggere l'informativa estesa clicca su Leggi l'informativa.